Traghetti Procida – Ischia

Le compagnie di navigazione Caremar ed Alilauro mettono a disposizione una serie di traghetti per raggiungere Ischia, partendo dal porto di Procida. I biglietti per questa ed altre importanti tratte, che mettono in collegamento tra loro le diverse isole flegree, possono essere acquistati su Traghettifacile.it. Tale sito è pensato per agevolare i viaggiatori che vogliono andare alla scoperta del Mediterraneo e delle sue magnifiche attrattive. Infatti, il sistema di prenotazione previsto è  estremamente intuitivo, in quanto richiede pochi e semplici passaggi, che possono essere effettuati in totale tranquillità, anche da coloro che non sono esperti utilizzatori di internet. Riportando nel motore di ricerca interno la data di partenza e di ritorno e la tratta desiderata, è possibile accedere ad un mondo di offerte low cost, che consentono di risparmiare sulla trasferta via mare.

Servizio traghetti Ischia a cura di Traghettilines

Offerte Traghetti Procida – Ischia low cost

In passato per prenotare i biglietti per la tratta Procida – Ischia bisognava rivolgersi alle agenzie turistiche od ai tour operator, che chiedevano per i servizi svolti commissioni piuttosto esose. Attualmente, invece, è possibile risparmiare, agendo il totale autonomia. Infatti, basta visitare Traghettifacile.it, seguire alcuni semplici passaggi e valutare la proposta di viaggio migliore per le proprie possibilità economiche. Nulla di più facile! L’importante è prenotare il prima possibile, così da poter avere la certezza di trovare posti passeggeri e veicoli disponibili, ma anche per limitare i costi. Durate l’anno, infatti, le tariffe previste dai gruppi marittimi non rimangono costanti, ma tendono a variare. Ciò avviene soprattutto durante i mesi freddi, quando le richieste di transfer da pare delle turisti tendono a diminuire drasticamente. per mantenere vivo l’interesse dei viaggiatori, i gruppi di navigazione propongono sconti, che possono risultare estremamente vantaggiosi. Per tale ragione è fondamentale tendere sottocontrollo le offerte ed individuare quella più adatta per viaggiare al miglior prezzo garantito.

Come prenotare online un traghetto Procida – Ischia

traghettilines
Prenotare online su Traghettifacile.it uno o più biglietti per i traghetti Procida – Ischia, vuol dire risparmiare tempo e denaro. Basta, infatti, riportare nella apposita mascherina la data di partenza e/o di ritorno, la rotta e cliccare Cerca. Nessun sistema d’acquisto si è mai dimostrato più semplice ed intuitivo. Così facendo vengono fornite tutte le informazioni utili in merito ad orari, linee marittime alternative, porti e disponibilità delle navi veloci che compiono regolarmente questa tratta. Per ogni evenienza, inoltre, vengono riproposte anche soluzioni alternative, simili a quelle indicate tra le preferenze. Del resto, avere una panoramica completa degli spostamenti effettuati dai traghetti che si muovono tra le isole flegree è importante per effettuare una scelta di viaggio consapevole e ragionata.

Per imbarcarsi su una delle tanti navi veloci, che da Procida conducono ad Ischia, il biglietto da solo non basta. É necessario avere con sé anche la carta d’imbarco, che viene rilasciata durante il check-in, ed un documento d’identità in corso di validità. Il personale di bordo, infatti, oltre a controllare i bagagli, è autorizzato a richiedere tali carte sia in porto che durante le traversate. Anche arrivare in orario presso il molo di partenza è fondamentale. Ogni compagnia ha le proprie tempistiche, tuttavia, di norma, è bene raggiungere la nave almeno 30-40 minuti prima dell’imbarco. Ciò vale per i passeggeri che viaggiano leggeri, ovvero sprovvisti di mezzi, mentre per coloro che vogliono trasportare veicoli sull’isola, così da muoversi in totale autonomia, devono presentarsi presso il piazzale antistante il traghetto, almeno 90 minuti in anticipo. Posizionare con cura le vetture all’interno degli appositi garage, del resto, richiede tempo, soprattutto in caso di imbarcazioni estremamente capienti (come quelle da 700 posti auto). Il veicoli GPL devono essere segnalati agli addetti all’imbarco, in quanto devono essere parcheggiati in zone apposite, ben distanti dalle vetture a benzina. Altro aspetto da tenere a mente è che in fase di traversata, per garantire la massima sicurezza dei passeggeri, non è consentito accedere alla zona garage. Soli i viaggiatori che hanno aderito alla formula Camping on board possono sostare all’interno delle proprie roulotte e camper. Tutti gli altri devono prendere posto presso i ponti, le cabine o le poltrone. L’arrivo al porto è solitamente annunciato dal personale di bordo ed è importante, poiché deve richiamare l’attenzione dei viaggiatori, i quali devono raccogliere con cura tutti gli effetti personali, così da non dimenticare nulla bordo, e raggiungere le uscite, in maniera ordinata e composta. I passeggeri che devono recuperare moto, auto o camper presso le stive, devono raggiungere i garage designati e prestare attenzione alle indicazioni degli addetti allo sbarco. In questo modo evitare incidenti ed incomprensioni è sicuramente più semplice. É importante sottolineare che chi entra per ultimo sulle navi veloci, esce di norma per primo. Tuttavia, deve aspettare più tempo in fase d’imbarco. Quindi, è bene valutare con attenzione cosa si intende fare, così da non avere troppi tempi morti, che potrebbero risultare fastidiosi.

Tutte le destinazioni

traghettilines