Traghetti Civitavecchia – Arbatax

La tratta Civitavecchia – Arbatax viene servita da numerose compagnie di navigazione, tra le quali si possono ricordare Tirrenia e Moby Lines, al fine di garantire collegamenti efficaci tra l’Italia ed il territorio insulare della Sardegna. Prenotare i biglietti per questa ed altre rotte del Mediterraneo è possibile grazie a Traghettifacile.it, dove è possibile confrontare le tariffe e le offerte proposte nei diversi periodi dell’anno dai gruppi marittimi, in modo da viaggiare al miglior prezzo garantito. Non a caso, il modo migliore e più economico per raggiungere questa terra meravigliosa, caratterizzata da acque cristalline e terse, da calette incantate e da tradizioni che persistono nel tempo, è muoversi via mare. L’aereo, infatti, permette di raggiungere velocemente la meta prefissata, ma ad un costo spesso proibitivo e con un forte stress dovuto alla necessità di effettuare molto in anticipo il check-in, di attendere diverso tempo al termine del volo per il ritiro dei bagagli e di dover stare seduti in uno spazio angusto per parecchio tempo. I traghetti, invece, danno libertà di movimento, non richiedono troppo tempo per l’imbarco e lo sbarco e, grazie alle promozioni è possibile risparmiare anche molto denaro. L’importante è prenotare in anticipo, vagliare con attenzione le soluzioni di navigazione individuate dal sito e fare la propria scelta.

Servizio traghetti Sardegna a cura di Traghettilines

Offerte Traghetti Civitavecchia – Arbatax low cost

Coloro che sono alla ricerca di traghetti Civitavecchia – Arbatax low cost, devono andare su Traghettifacile.it, seguire le indicazioni e scegliere una delle tante offerte riportate. Durante l’anno, infatti, i prezzi per le navi veloci che effettuano i collegamenti tra la Penisola e la Sardegna tendono ad oscillare, permettendo anche a chi non ha a disposizione molto denaro per gli spostamenti di raggiungere una delle più belle isole del Mar Mediterraneo e del globo. Esisto anche altri modi per prenotare i traghetti che da Civitavecchia si dirigono verso Olbia, andando in una delle tante agenzie e o contattando uno dei tour operator che operano in questo settore, ma bisogna mettere in conto che, così facendo, il costo d’acquisto tende ad aumentare e non a diminuire, in quanto alla spesa di base vengono aggiunte quelle di commissione. Ma perché pagare di più? Online non si corre il rischio di costi aggiuntivi, ma anzi si ha la possibilità di ridurre i prezzi dei biglietti, pur mantenendo le medesime comodità di trasporto.

Come prenotare online un traghetto Civitavecchia – Arbatax

traghettilines
La procedura proposta da Traghettifacile.it per garantire l’acquisto dei biglietti delle navi veloci dirette ad Arbatax, uno degli scali sardi effettuati dalle compagnie di navigazione che si occupano del trasporto di passeggeri e veicoli in Sardegna, è estremamente intuitiva e richiede alcuni semplici passaggi. Il sistema di prenotazione del sito, infatti, è stato ideato allo scopo di agevolare i viaggiatori, mettendo a disposizione orari, tratte, porti, società marittime e disponibilità delle imbarcazioni per una determinata rotta. Inserendo la data di partenza e/o di arrivo ed il percorso di navigazione, è possibile individuare tutte le offerte e le soluzioni di trasporto, anche quelle alternative, in modo da permettere un’organizzazione delle vacanze più accurata. La tratta Civitavecchia – Olbia è una tra le più richieste durante i mesi estivi, perché permette di raggiungere uno dei porti sardi più importanti per il turismo. Dunque, acquistare i biglietti per tempo ed al miglior prezzo è fondamentale per la buona riuscita della vacanza prefissata. Traghettifacile.it si preoccupa proprio del viaggio, in modo da renderlo il più piacevole possibile e senza stress, poiché seleziona gli sconti migliori e le compagnie in gradi di garantire maggiore comfort in fase di navigazione agli ospiti a bordo.

Prima di raggiungere il porto di partenza, che in questo caso è rappresentato da Civitavecchia, è sempre bene controllare di avere un documento di identità con validità in corso, da mostrare al personale al momento dell’imbarco. Tale fatto deve riguardare anche i più piccoli e coloro che non hanno raggiunto ancora la maggiore età. Inoltre, è fondamentale informarsi in merito al regolamento delle compagnie di navigazione, che solitamente indicano gli orari di arrivo allo scalo, in modo da evitare problemi durante le operazioni di imbarco, nonché per scongiurare eventuali ritardi. Nonostante ogni traghetto ed ogni gruppo marittimo abbia le sue regole al riguardo, in generale, è possibile affermare che 30-40 minuti possono essere sufficienti per i passeggeri che non sentono la necessità di portare con sé vetture, camper o moto; in caso contrario il tempo necessario è sicuramente maggiore. Solitamente si parla di 90 minuti, ma alcune compagnie possono richiedere fino a 2 ore e 30 minuti prima dell’imbarco, poiché diverse stive delle navi veloci sono in grado di contenere fino a 700 posti auto, ed a volte anche di più. Rispetto agli anni passati, in cui era necessario cercare le postazioni delle società di navigazioni disposte in alcuni angoli precisi del porto, ora nella maggior parte dei casi viene effettuato un check-in sottobordo, così da ridurre i tempi di permanenza presso lo scalo portuale. Coloro che vogliono portare un mezzo di trasporto in Sardegna, per favorire gli spostamenti all’interno dell’isola, spesso il numero del garage in cui posizionare il veicolo è indicato sul biglietto, mentre in alcuni casi è necessario affidarsi ai parcheggiatori che coordinano le manovre all’interno delle navi. Per non intralciare le operazioni di sbarco è bene ricordare la posizione della propria vettura. Durante la traversata, coloro che hanno prenotato una cabina o una poltrona, per accedere a tali servizi, devono fare riferimento al personale di bordo, al fine di ricevere la chiave di accesso dell’alloggio o di individuare la sala destinata alla sosta degli ospiti. Al termine della traversata è bene non dimenticare nulla sui traghetti e prendere l’uscita con calma e senza creare ingorghi, che non fanno che rallentare le procedure di sbarco.

Tutte le destinazioni

traghettilines